SISTRI: AGEVOLAZIONI NELLA GESTIONE PER GLI IMPRENDITORI AGRICOLI

Il Decreto Competitività prevede delle semplificazioni per gli imprenditori agricoli, nella gestione del registro di carico e scarico con l’obiettivo di ridurre i costi. Nello specifico la scheda SISTRI sarà conservata in formato fotografico digitale inoltrata dallo stesso destinatario, sarà possibile accedere alle schede archiviate direttamente sul portale del destinatario, tramite un nome utente ed una psw.

Per contrastare con più efficacia le attività illecite di gestione dei rifiuti, è previsto un maggior controllo sul sistema di tracciabilità da parte del Corpo Forestale dello Stato.

La semplificazione e la razionalizzazione del sistema sta avvenendo tramite tre modifiche attuate dal Parlamento durante la fase di conversione in legge del decreto.

La prima variazione riguarda la proroga al 31 dicembre 2014 del termine per la semplificazione del sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti, da parte del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

Nel secondo punto viene stabilito al 31 dicembre 2015 il termine finale di validità del contratto, inoltre entro il 30 giugno del prossimo anno il Ministero dell’Ambiente dovrà avviare le procedure per l’affidamento della gestione del servizio. All’attuale società concessionaria del SISTRI sarà garantito l’indennizzo dei costi di produzione consuntivati sino al 31 dicembre 2015.

Infine il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare procederà al pagamento degli ulteriori costi di produzione consuntivati, fino alla concorrenza delle risorse riassegnate nello stato di previsione dello stesso Ministero, al netto dell’ammontare già versato.